fbpx
info@dolomitibeat.it
Escursionismo
Da€25
Nome*
Email*
Numero di Telefono
Quante persone*
Messaggio*
* I aggree with Terms of Service and Privacy Statement.
Per piacere leggi e accetta la nostra Privacy prima di continuare.
Lista dei Desideri

Adding item to wishlist requires an account

2736

Perché affidarsi a noi?

  • Siamo 4 AMM Certificati
  • Assistenza clienti attiva 24/7
  • Attività personalizzate e su misura
  • Conosciamo il nostro Territorio e te lo mostriamo al meglio!

Domande?

Potete scriverci per qualsiasi esigenza, se avete dubbi sul Tour o se vorreste organizzarne uno personalizzato per le vostre esigenze, sentiamoci!

info@dolomitibeat.it

Val de l’Art e Bus del Buson – Giorgio di DolomitiBeat

0
  • Data: 15 Maggio 2021
  • Difficoltà: Media
  • Equipaggiamento: vedi il dettaglio qui sotto
  • Durata: 4 Ore
  • 5 - 15 Persone

Ponte della Mortis, Gallerie del Serva, Ponte Mariano, la Schiara, il Bus del Buson…….

Un’escursione ricca di posti e scorci unici, naturali e di ricordi di vita di montagna.

Itinerario ad anello che ci porterà alla scoperta della Val de l’Art (valle dell’Ardo). Valle ricca di storia bellunese e di una particolare formazione geologica: il Bus del Buson.

Partiremo dalle Case Bortot e invece di salire questa volta la nostra escursione inizia in discesa. Infatti scenderemo all’abitato di Vial dove in breve arriveremo al Ponte della Mortis. Un ponte sospeso sopra un’emozionante canyon. Superato il ponte inizieremo la salita più lunga della giornata che ci condurrà poco lontano dall’abitato di Col di Roanza, dove intercettermo una strada forestale che ci porterà dentro la Val de l’Art fino alle sue famose gallerie. Infatti ad un certo punto ci addentreremo nella montagna, percorremo una lunga galleria (consigliata la pila frontale) che di tanto in tanto, grazie ad alcune aperture laterali, ci regalerà emozionanti scorci. Usciti scenderemo al Ponte Mariano dove parte il sentiero per il Rifugio VII Alpini e le pendici della Schiara. Da qui seguiremo il sentiero che ci ricondurrà al punto di partenza dal lato opposto della vallata.

Quasi giunti alla macchina ecco che alla nostra sinistra scende il sentiero per il famoso Bus del Buson. Lo imboccheremo ed in berve raggiungeremo il canyon. Posto incantevole, strano e affascinante. Cammineremo al suo interno restando stupiti da questa particolare formazione geologica.

Usciti dal canyon risaliremo al sentiero del Ponte Mariano che ormai è diventato una strada forestale. Di li a poco giungeremo alle Case Bortot, punto di partenza della nostra escursione.

L’escursione presenta un dislivello di 630 metri circa e uno sviluppo di 12 chilometri circa.

Per prenotare potete compilare il Form in questa pagina o contattarci direttamente:

Giorgio Tel. 349 6848307

Punto di Ritrovo

Parcheggio dello Stadio di Belluno, Piazzale della Resistenza, ore 8.00

Equipaggiamento nel Dettaglio

  • Scarponcini o scarpe da trekking in buono stato
  • Abbigliamento adatto all’escursione e alle temperature
  • Zaino contenente: berretto, giacca, abbigliamento di ricambio, occhiali, crema solare, acqua, snack e pranzo al sacco
  • Bastoncini (se abituati all’uso)
  • Pila Frontale o Torcia del Telefono per le gallerie
FAQ

Come posso pagare la gita?

La Gita potrà essere pagata il giorno stesso, direttamente sul luogo di ritrovo.

È obbligatoria la prenotazione?

Assolutamente si, è obbligatorio prenotare entro 2 giorni prima della partenza.

Potete farlo contattandomi direttamente:
Tel. +39 349 6848307
Mail: giorgio@dolomitibeat.it

Oppure compilate il form in questa pagina!

Cosa succede in caso di Maltempo?

In caso di Maltempo la gita sarà rinviata.
In caso di innevamento la gita sarà effettuata su un altro percorso.

Vi avviserò tempestivamente ai riferimenti che mi indicherete per contattarvi.

Posso Cancellare la prenotazione? Entro quando?

Puoi annullare la tua prenotazione entro 2 giorni prima della partenza.

Non sono previste penali in caso di annullamento.

Chi ti Accompagna

Giorgio-Venturelli

Giorgio Venturelli

Accompagnatore di Media Montagna

Nato a Belluno nel dicembre 1988, all’età di 2 anni con i miei genitori ci siamo trasferiti in Cadore dove ho passato la mia infanzia giocando immerso nella natura e scoprendone la bellezza. […]